Il Gruppo IRM, Indagini Ricerche Mediche sin dalla sua fondazione, ha sempre voluto essere un'alternativa nel Settore Sanità: veloci nelle procedure e alta qualità nei servizi erogati.
Questo obiettivo, la vera e propria missione aziendale, trae origine da diversi fattori.

Il primo fattore è la delicatezza del settore in cui IRM opera. Si parla infatti di "salute personale", che è l'aspetto più vitale di ogni persona. Spesso gli utenti sono preoccupati, anche se si tratta di dover effettuare un semplice controllo, poiché hanno il timore che i risultati degli esami possano evidenziare una patologia. Rivolgersi a IRM significa voler risolvere un'esigenza, evitare l'insorgere di un problema, sapere di essere ben accolto, capito, rassicurato, sapere di sentirsi "qualcuno" e non un numero qualunque o un paziente anonimo.

Un altro fattore è il sostegno da parte della comunità che IRM ha sempre ricevuto sin dalla sua inaugurazione nel 1° febbraio 1976. Il "passaparola" le referenze ricevute dagli utenti che raccomandano ai propri amici, familiari e conoscenti di rivolgersi con fiducia a IRM. Un'Azienda Sanitaria Privata non riceve sovvenzioni pubbliche e non comporta costi a carico della comunità, si regge perciò esclusivamente sulla propria capacità gestionale e sulla fiducia e raccomandazioni dei propri utenti.

Il 1° febbraio 1976 avvenne l'inaugurazione della prima sede IRM nell'oratorio della Chiesa SS. Pietro e Paolo a Pianezza. La scelta fu effettuata in accordo con il Parroco, che scelse di cedere in affitto parte dei locali di proprietà della Parrocchia per offrire un supporto sanitario agli abitanti di una zona allora periferica, decentrata e poco servita.

Si parla di anni precedenti l'introduzione dell'attuale Servizio Sanitario Nazionale, anni in cui erano in vigore le "mutue", ossia quelle Corporazioni obbligatorie di tipo professionale come Artigiani, Commercianti, con ognuna delle quali IRM ottenne una convenzione per branca specialistica.

Nel 1978, in applicazione del dettato costituzionale con la Legge 833, nacque il Servizio Sanitario Nazionale. Nello stesso anno venne riconosciuta e consolidata a livello nazionale la presenza e la rilevanza di IRM come Istituzione Sanitaria Ambulatoriale Privata accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale, atta all'erogazione dei servizi sanitari in affiancamento alle Unità socio-sanitarie locali (USL), oggi organizzato in Aziende Sanitarie Locali e in Aziende Ospedaliere.

 

IRM ha da sempre ricevuto un costante afflusso di utenti e un incremento crescente nelle richieste di prenotazione di Servizi Sanitari. Perciò con il passare degli anni, IRM riscontrò un grave problema di carenza di spazi, che cercò di risolvere con l'ampliamento ad ulteriori locali di proprietà parrocchiale.

Nel 1992, si concretizzò la possibilità di trasferirsi in una sede molto più adeguata e prestigiosa per rispondere alle sue esigenze di aggiornamento tecnologico.
La S.p.A. Laboratori Delalande, industria farmaceutica, cessò la propria attività e dismesse le due prestigiose palazzine con ampio parco in cui svolge l'attività amministrativa e produttiva in via Torino 19 a Pianezza. Grazie ad un accordo firmato a Parigi con la proprietà francese, la proprietà IRM completò l'acquisto ed iniziò la ristrutturazione.

 

 

Nel 1993 la palazzina più piccola venne ceduta all'Avis - Associazione Volontari Italiani Sangue che vi realizzò la propria Unità di Raccolta in aggiunta alla sede di Torino.

I risultati di IRM sono sempre stati costanti e rappresentano una ferma volontà di crescita costante anche in termini di innovazione. Ad esempio, IRM ha installato la prima Risonanza Magnetica ad alto campo 1,5 Tesla del Piemonte: un investimento significativo che ha preceduto tutte le Aziende ospedaliere della Regione.

Ad oggi, IRM è l'Azienda Sanitaria Privata con il maggior numero di branche specialistiche erogate in convenzione con il S.S.N. di tutto il Piemonte.