Branca


Proctologia

Prenotazione


Obbligatoria

Regime


S.S.N. e Privato

Prep. esame


Nessuna

Referto


Immediato

L’anoscopia è un esame visivo utile per diagnosticare patologie situate nella zona anale e perianale, quali ad esempio, emorroidi, ragadi e lesioni, fistole ano-rettali, polipi, proctiti e sanguinamenti.

Lo strumento usato è detto anoscopio (o speculum anale) ed ha forma tubolare/conica, lungo circa 7-8 cm e con un diametro di circa 2 cm, fornito d’illuminazione, in modo da permettere la migliore visibilità del tratto da esaminare.

Durante la visita il paziente viene fatto sdraiare su un fianco in posizione fetale, e, per minimizzare il fastidio percepito, lo specialista applica creme ad azione lubrificante e anestetica.

Una volta inserito l’anoscopio nel canale anale, è possibile rimuovere la parte interna dello strumento in modo da rendere ispezionabile il tratto del canale raggiunto, nonché inserire pinze da biopsia o eventuali cannule di aspirazione.