Branca


Oculistica

Prenotazione


Obbligatoria

Regime


Privato

Prep. esame


Nessuna

Referto


Vedi dettagli

La capsulotomia è un tecnica rivolta a pazienti che abbiano subito in passato di un intervento alla cataratta. In questi pazienti infatti viene sostituito il cristallino con uno artificiale. Questo è costituito da una capsula che, nel tempo, può perdere la sua trasparenza con un processo detto “opacizzazione dell’involucro cristallino”, causata dalla proliferazione di cellule sulla sua superficie.

Anche detta “catarata secondaria”, questa problematica causa una perdita di capacità visiva nel paziente che accusa un campo visivo opacizzato. Il laser usato riesce a rimuovere tali cellule dalla superficie della capsula, ripristinandone la trasparenza.

L'intervento, in genere, dura alcuni minuti in una sola seduta, ed è risolutivo. Successivamente al trattamento è possibile riscontrare una discreta infiammazione dell’occhio e una leggera fotofobia, ma nel giro di pochi giorni le capacità funzionali dell’occhio tornano normali.