Branca


Ecografia

Prenotazione


Obbligatoria

Regime


Privato

Prep. esame


Nessuna

Referto


Immediato

L'ecografia mammaria è un esame diagnostico per immagini non invasivo, che consente di studiare il parenchima della ghiandola mammaria e dei linfonodi ascellari, e le loro eventuali alterazioni patologiche.

Come tutte le ecografie, quella mammaria sfrutta l'azione degli ultrasuoni (onde sonore a bassa frequenza non udibili dall'orecchio umano), le quali permettono di visualizzare le strutture dei tessuti sottocutanei e di individuare aree di opacità e formazioni nodulari (di natura benigna o maligna), distinguendo tra le lesioni a contenuto solido o liquido. Queste caratteristiche la rendono una tecnica di grandissima importanza a livello diagnostico e preventivo.

Viene spesso consigliata come completamento diagnostico alla visita senologica nelle pazienti giovani (prima dei 35 anni di età), per la sua particolare idoneità allo studio del seno di tipo ghiandolare denso. Dopo i 35-40 anni si consiglia di effettuare periodicamente una mammografia che, rispetto all'ecografia ha il vantaggio di riuscire a scoprire anche formazioni di piccole dimensioni e micro-calcificazioni, che rappresentano un segnale d'allarme per i tumori maligni del seno. Nel caso con la mammografia si evidenzi la presenza di formazioni sospette, è comunque importante eseguire un'ecografia, per avere informazioni più dettagliate circa la natura della formazione.

È possibile associare l'ecografia al color-doppler (eco-color-doppler), questo permette di estendere la visualizzazione al sistema vascolare della mammella.

Con l'ecografia mammaria è possibile diagnosticare patologie a carattere infiammatorio (mastite o ascessi), o la presenza di formazioni benigne (cisti, fibroadenomi e lipomi) o maligne. Durante l'ecografia la paziente è invitata a sdraiarsi supina sul lettino con le braccia alzate in modo da avere la mano sotto la nuca. Dopo di ché si deposita una piccola quantità di gel conduttore, e si appoggia la sonda sul seno, effettuando dei delicati movimenti nella zona soprastante i tessuti sottocutanei di interesse.