Formazione in Azienda


IRM assicura in materia di formazione, informazione, addestramento, la piena attuazione delle normative previste dal D. Lgs.81/08, art. 36, 37 ed altre disposizioni di legge, alle aziende clienti e che vanno erogate ai lavoratori, ai rappresentanti dei lavoratori, ai preposti, ai dirigenti, al datore di lavoro stesso.

I corsi hanno durata diversa a seconda della tipologia, si articolano in uno o più incontri che potranno svolgersi presso la sede aziendale del cliente o presso le aule di formazione IRM.

Durante il corso viene tenuto un regolare registro delle presenze che i partecipanti sono tenuti a compilare all’ingresso e all’uscita dall’aula. Al termine del corso verrà consegnato un attestato nominativo di frequenza previo superamento di un test che conferma l'apprendimento delle tematiche affrontate e riepilogate nella dispensa informativa.

Corsi Rspp per datori di lavoro

Laddove il datore di lavoro voglia svolgere personalmente i compiti di prevenzione e protezione dai rischi, IRM è in grado di erogare la formazione obbligatoria, di cui Art. 34 del D. Lgs. 81/08 e Accordo Stato Regioni del 11/01/2012

Nello specifico, l’Accordo Stato Regioni del 11/01/2012 suddivide le aziende in tre livelli di rischio a seconda del loro codice ATECO, in modo da differenziare le ore di formazione. IRM a seconda della tipologia si occupa di erogare i corsi RSPP per il datore di lavoro, di seguito indicati

  • Rischio basso Durata 16 ore: commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli, servizi di alloggio e ristorazione, attività finanziarie e assicurative, immobiliare, attività professionali, scientifiche tecniche, servizi di informazione e comunicazione, attività artistiche, sportive, di intrattenimento, attività di servizi anche domestici.
  • Rischio medio Durata 32 ore: agricoltura e pesca, trasporto e magazzinaggio, sanità e assistenza sociale, amministrazione pubblica e difesa, istruzione.
  • Rischio alto Durata 48 ore: estrazione di minerali da cave e miniere, costruzioni, attività manifatturiere, fornitura di energia elettrica e acqua, assistenza sociale e residenziale.

Corsi RLS per rappresentanti dei lavoratori

IRM assicura alle aziende clienti che gli RLS addetti a rappresentare i lavoratori per la Sicurezza siano sottoposti a quanto previsto all'articolo 37 D.Lgs. del n. 81/2008 Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti.

Il decreto 81 del 2008 stabilisce che nelle aziende o unità produttive venga eletto o designato un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza: territoriale o aziendale, il cui incarico ha la durata di 3 anni.

Nelle aziende che occupano fino a 15 addetti, il RLS rappresentante per la sicurezza è eletto direttamente dai lavoratori al loro interno o può essere individuato territorialmente per più aziende ed in tal caso l'incaricato risiederà presso l’Organismo Paritetico Territoriale e sarà a disposizione delle aziende per consultazione in materia di sicurezza sul lavoro.

Nelle aziende che occupano più di 15 dipendenti il RLS rappresentante della sicurezza dovrà essere eletto all’interno fra i lavoratori o nel caso sia presente all’interno delle rappresentanze sindacali. Nel caso in cui venga incaricato un dipendente all’interno dell’azienda, il datore di lavoro dovrà iscrivere la persona designata ad un corso di formazione di 32 ore al fine di ricevere una formazione adeguata a svolgere tale incarico.

Durata 32 ore, di cui

  • moduli formativi argomenti comuni a tutte le attività Durata 20 ore
  • moduli formativi argomenti specifici per attività Durata 12 ore

Corsi per i dirigenti

Si definisce dirigente all'art 2 lettera d del D. Lgs 81/2008 la persona che, in ragione delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, attua le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa.

IRM assicura ai dirigenti la formazione specifica e periodica adeguata ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro, di cui art. 37 del decreto legislativo 81 del 2008 al comma 7 e l’Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011.

Il corso ha una durata di 16 ore, suddivisa in:

  • modulo didattico del corso 1 -> modulo giuridico normativo
  • modulo didattico del corso 2 -> modulo gestione ed organizzazione della sicurezza
  • modulo didattico del corso 3 -> modulo individuazione e valutazione dei rischi

Corsi per i preposti

Si definisce preposto all'art.2 La lettera e del decreto legislativo 81 del 2008 la persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa.

IRM assicura ai lavoratori preposti la formazione specifica di 8 ore comprensiva dei seguenti contenuti:

  • modulo didattico del corso 1 -> modulo principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi
  • modulo didattico del corso 2 -> modulo definizione e individuazione dei fattori di rischio
  • modulo didattico del corso 3 -> modulo valutazione dei rischi
  • modulo didattico del corso 4 -> modulo individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione
  • modulo didattico del corso 5 -> modulo principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità
  • modulo didattico del corso 6 -> modulo relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione
  • modulo didattico del corso 7 -> modulo definizione e valutazione dei fattori di rischio
  • modulo didattico del corso 8 -> modulo incidenti ed infortuni mancati
  • modulo didattico del corso 9 -> modulo tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri
  • modulo didattico del corso 10 -> modulo valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera
  • modulo didattico del corso 11 -> modulo individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione
  • modulo didattico del corso 12 -> modulo modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione.

Corsi per i lavoratori

Si definisce lavoratore la “persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito dell'organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione, esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari” ex art. 2 lettera a D. Lgs. 81/2008.

Al lavoratore così definito sono equiparati:

  • I dipendenti del comparto privato con qualsiasi tipologia contrattuale
  • I dipendenti del comparto pubblico compresi forze armate e dell’ordine
  • I lavoratori con contratto flessibile, interinale, a progetto o a collaborazione
  • Gli apprendisti, tirocinanti e stagisti
  • I prestatori d’opera e i lavoratori a domicilio
  • Gli associati in partecipazione d’utile
  • Gli studenti delle superiori o dell’università con mansioni operative
  • Gli studenti delle superiori o dell’università che operano in laboratori

L'Accordo Stato Regioni del 11/01/2012 suddivide le aziende in tre livelli di rischio (rischio basso, rischio medio, rischio alto) a seconda del loro codice ATECO in modo da differenziare anche le ore di formazione. Esso prevede che la formazione dei lavoratori, si ripartisca in due ambiti:

  • la formazione generale con programmi e durata comuni per i diversi settori di attività
  • la formazione specifica in relazione al rischio effettivo in azienda rilevato in funzione del settore ATECO di appartenenza, di cui sopra.

Corsi HACCP nel settore alimentare

IRM assicura alle aziende clienti del settore alimentare la formazione obbligatoria HACCP prevista per tutti gli operatori. Conoscere le regole dell’igiene e della sicurezza alimentare è un requisito indispensabile per tutti i profili e le figure che entrano in contatto con gli alimenti: dagli agricoltori agli autotrasportatori, con grado di conoscenza e approfondimento della tematica che varia in base alle responsabilità del ruolo svolto.

Il Decreto Legislativo 193/07 recepisce le direttive dell’Unione Europea in modo da uniformare la materia HACCP acronimo di Hazard Analysis Critical Control Point o Analisi dei Rischi e Controllo dei Punti Critici), che ha come obiettivo la garanzia della sicurezza igienica e della commestibilità.
Per lavorare nell’industria alimentare la legge impone il conseguimento del certificato HACCP.: si tratta di un attestato, conseguibile attraverso la frequentazione di un corso, che dimostra il possesso delle conoscenze relative alla microbiologia, alla conservazione degli alimenti, all’igienizzazione delle strutture/attrezzature e in generale a tutti gli aspetti inerenti alla materia “igiene alimentare” nel rispetto delle leggi nazionali ed europee.

IRM eroga per le aziende vari corsi HACCP, tra cui:

  • Corso base sul metodo HACCP - Corso igiene degli alimenti (Durata 4 ore)
  • Corso per la conservazione sicura dei cibi - Corso igiene degli alimenti (Durata 4 ore)
  • Corso conservazione lavorazione carni - Corso igiene degli alimenti (Durata 4 ore)
  • Corso rintracciabilità - tracciabilità - Corso igiene degli alimenti (Durata 4 ore)
  • modulo didattico del corso 4 -> modulo comunicazione, formazione e consultazione dei lavoratori





Richiedi informazioni




Autorizzo