Branca


Oculistica

Prenotazione


Obbligatoria

Regime


S.S.N. e Privato

Prep. esame


Nessuna

Referto


Immediato

La visita oculistica ha lo scopo di valutare le condizioni di salute degli occhi e dunque ad escludere o diagnosticare una patologia, o a monitorare l’evoluzione di patologie o terapie in corso. Viene per questo raccomandata a tutti con frequenza variabile, sia in caso di percezione da parte del paziente di cambiamenti nella capacità visiva, sia a carattere puramente preventivo, in quanto molte patologie dell’occhio sono completamente asintomatiche.

La visita oculistica può inoltre essere utile anche nella diagnosi di altre patologie, come alcune turbe del sistema nervoso, nel diabete e in alcune forme reumatiche.

La visita comincia con l’anamnesi del paziente, per individuare eventuali fattori di rischio, come predisposizioni ereditarie, che possano indurre ad approfondimenti maggiori. L’oculista effettua un esame accurato di tutte le strutture dell’occhio, sia esterne che interne, e procede con una valutazione dell’acuità visiva, attraverso dei test specifici. Osserva la funzionalità della pupilla e misura, eventualmente la pressione interna dell’occhio (principalmente dopo i 40 anni). Dopo di che osserva il fondo dell’occhio dove si trovano strutture importantissime quali la retina ed il nervo oculare. Per questo esame è necessario provocare la midriasi (dilatazione della pupilla) con colliri specifici, per garantire una maggiore visibilità del fondo.