Branca


Otorinolaringoiatria

Prenotazione


Obbligatoria

Regime


S.S.N. e Privato

Prep. esame


Nessuna

Referto


Immediato

Visita otorinolaringoiatrica

La Visita otorinolaringoiatrica a Torino si può effettuare da IRM, che è accreditato in fascia A dalla Regione Piemonte e risponde quindi ai massimi requisiti previsti per il settore.

Visita otorinolaringoiatrica: a cosa serve

Con la visita otorinolaringoiatrica lo specialista evidenzia lo stato di salute o eventuali patologie che riguardano:
  • Orecchie
  • Naso e seni paranasali
  • Lingua e cavo orale
  • Laringe
  • Collo e ghiandole salivari

In cosa consiste la visita otorinolaringoiatrica

Lo specialista effettua l’anamnesi e si informa sulle problematiche legate al distretto di competenza, sulla terapia che sta seguendo il paziente e sul suo stato di salute generale. Successivamente effettua la visita per ricercare l’origine della problematica evidenziata dalla persona, che consiste in:
  • Analisi dell’orecchio esterno e del timpano con l’otoscopio, uno strumento ottico che evidenzia eventuali anomalie
  • Ispezione diretta del cavo orale mediante una luce frontale dell’operatore
  • Ispezione delle alte vie aeree mediante il fibroscopo: uno strumento a fibre ottiche che, passando dal naso, permette di valutare le alte vie aeree fino alle corde vocali e ai primi anelli tracheali
  • Ispezione del naso con lo speculum nasale: uno strumento che dilata le narici e consente di ispezionare le fosse nasali
  • Palpazione del collo per indagare eventuali tumefazioni e controllare la tiroide, le ghiandole salivari e i linfonodi
Se il medico lo ritiene utile, oltre alla visita può richiedere ulteriori accertamenti. I più comuni sono:
  • Esame impedenzometrico per analizzare l’elasticità del timpano e le funzionalità di incudine, martello e staffa
  • Test audiometrico che valuta la capacità uditiva del paziente
  • Test otovestibolare per analizzare il funzionamento dell’organo dell’equilibrio

Quando fare la visita otorinolaringoiatrica

È bene sottoporsi ad una visita otorinolaringoiatrica quando si avvertono anomalie riguardanti le orecchie o il naso o la gola. Alcune patologie per le quali occorre sottoporsi ad una visita specialistica sono:
  • Anomalie del palato
  • Capogiri, senso di sbandamento, vertigini
  • Disfagia
  • Faringiti, tracheiti, laringiti o tonsilliti ricorrenti
  • Otiti, acufeni, abbassamento dell’udito, orecchie tappate per lungo tempo, sensazione di ronzio alle orecchie
  • Polipi nasali, naso chiuso, rinite o sinusite cronica, difficoltà a respirare, setto nasale deviato

Quanto dura la visita otorinolaringoiatrica

La visita non è dolorosa e dura in media 20 minuti.

Visita otorinolaringoiatrica: controindicazioni

La visita non richiede alcuna preparazione e non ha controindicazioni.

Per avere più informazioni contattaci al numero 0119662585 o scrivici a info@ricerchemediche.it