Branca


Oculistica

Prenotazione


Obbligatoria

Regime


Privato

Prep. esame


Apri PDF

Referto


Vedi dettagli

La peculiarità di questo tipo di laser consiste nel distruggere il tessuto bersaglio, per questo è detto “laser foto-distruttivo”. Viene usato per il trattamento della cataratta secondaria e del glaucoma.

Nel primo caso, il laser funziona come agente distruttivo delle cellule depositate sulla capsula che contiene la lente inserita durante l’intervento di cataratta che ne causano l’opacizzazione.

Nel caso del glaucoma invece, la funzione del laser è quella di procurare uno o più fori sull'iride, per permettere il deflusso dell’umore acqueo in eccesso, o per trattare una struttura dell’occhio, chiamata trabecolato, che serve al deflusso dell’umor acqueo (trattamento raccomandato solo in quelle forme di glaucoma refrattarie alla terapia medica, che non rispondono più alla terapia classica con i colliri).

L’intervento è ambulatoriale, e viene effettuato previa instillazione di gocce oculari anestetiche per garantire il totale confort. Successivamente l’oculista utilizza una mira luminosa per indirizzare correttamente il laser sulle strutture che devono essere forate. Al termine dell’intervento viene generalmente instillato un collirio antinfiammatorio, e consigliata la migliore terapia da eseguire nei giorni successivi.